Categorie Blog

Archivio blog

Posizionare una trappola

La domanda che ci viene posta più spesso è: "Dove devo mettere la trappola?".


Prima di rispondere a questa domanda è bene innanzitutto chiarire con quale intento siano state progettate le trappole: la loro funzione non è quella di attirare a sé le zanzare per evitare che vadano a pungere le persone; il loro scopo è, invece, quello di lavorare in modo silenzioso ed efficace in giardino mentre noi stiamo dormendo o siamo lontani da casa.

Le trappole antizanzare, infatti, sono tecnicamente definite come "strumenti di bonifica": catturano il maggior numero di zanzare femmina per far sì che queste non si riproducano più durante i cicli successivi.

Per attirare le zanzare femmina, le trappole cercano di simulare il comportamento umano: emanano calore, umidità, acido lattico e, soprattutto, anidride carbonica. Sono questi infatti i parametri in base ai quali le zanzare femmina sono in grado di individuarci e decidere se possiamo essere un prelibato pasto oppure una preda da scartare: è noto infatti come alcune persone attirino di più le zanzare rispetto ad altre proprio a causa di una sudorazione più forte o a causa di una maggiore quantità di anidride carbonica emessa.

Oltre ai parametri "umani", le trappole attirano le zanzare mediante luci ultraviolette e specifici attrattivi, in base al tipo di zanzare predominante nella zona: octenolo per zanzara comune, lurex per zanzara tigre. Bisogna però chiarire che si tratta di sistemi artificiali che in nessun modo possono sostituire l'uomo: per questo motivo le zanzare, per quanto insetti basilari, preferiranno sempre l'uomo alla trappola.

Bisogna tener presente, inoltre, che secondo numerosi ed affermati studi le zanzare non arrivano mai da lontano, ma percorrono al massimo qualche centinaio di metri: sono dunque insetti stanziali. Con queste premesse è facile intuire che, abbattendo la popolazione locale di zanzare, il nostro giardino sarà finalmente vivibile.

Ecco dunque la risposta alla nostra domanda su dove vadano posizionate le trappole antizanzare.

Il luogo ideale è innanzitutto distante dalle persone: in tal modo le zanzare non dovranno scegliere tra gli esseri umani e la trappola; erroneamente molti pensano che essa vada posta vicino alle persone in modo tale che le zanzare scelgano quest'ultima anzichè noi, ma questo è un grave errore che inficia l'efficienza stessa delle trappole.

Inoltre la trappola va posta il più vicino possibile alla vegetazione: è in mezzo alla flora, infatti, che le zanzare dormono e si riproducono, ed è proprio lì che devono essere tratte in inganno. Quindi più una trappola è posta vicina alla vegetazione, maggiore sarà la sua capacità di cattura.

Infine è importante che la trappola antizanzare sia posta sopravento rispetto alla casa: in tal modo le zanzare saranno naturalmente spinte verso di essa; nel caso in cui la trappola invece sia posta sottovento c'è il rischio che venga bypassata e le zanzare raggiungano facilmente l'abitazione.

RICAPITOLANDO: LE TRAPPOLE VANNO POSTE LONTANO DALLE PERSONE E IL PIU' VICINO POSSIBILE ALLA VEGETAZIONE.

28/02/2014 Trappole 2976
Continua con gli acquisti Confronti prodotti